La Rete: “Scuola e territorio: Educare insieme”, in collaborazione con il Liceo Messedaglia nella persona del Responsabile Prof. Salvetti, insieme all’ ”Osservatorio Permanente ADOlescescenti Studenti” (O.P.ADO.S) e all’Associazione  Prospettiva Famiglia,  propone a tutte le scuole di partecipare al Progetto Student voice.

Il progetto intende:

  • Raccogliere “la voce” degli studenti ponendosi in atteggiamento di ascolto.
  • Far sentire gli studenti protagonisti nell’azione educativa.
  • Aiutare le agenzie educative a ragionare nella prospettiva del pensiero degli studenti-adolescenti.
  • Far emergere tutte le potenzialità degli adolescenti-studenti e non solo le criticità.
  • Creare un ponte tra il mondo degli studenti e il mondo degli adulti.

La realizzazione di questo progetto prevede un momento di raccolta dati e uno di lettura e analisi dei dati.  Per facilitare questa operazione abbiamo deciso di istituire la settimana dello student voice, settimana durante la quale saranno raccolte le opinioni degli studenti  su diversi argomenti. Abbiamo già indagato temi come l’autostima e le emozioni. 

Per l’anno 2018-19 si è stabilito di esplorare l’ambito dei bisogni: quali sono i bisogni autentici che studenti-adolescenti vorrebbero fossero soddisfatti dai genitori, famiglia  e scuola?

La settimana sarà quella che va dal 7 al 13 gennaio 2019.

In questo periodo chiediamo di invitare tutti gli studenti ad accedere al sito www.studentvoice.it e compilare il questionario. 

Tutti i dati e i testi raccolti saranno letti e analizzati da un gruppo di genitori e docenti in appositi laboratori di studio. A tal fine sarebbe auspicabile che ogni scuola individuasse un gruppo di genitori (comitato genitori per esempio) e di insegnanti disposti a prendersi del tempo per leggere e analizzare i testi degli studenti della propria scuola. Il comitato genitori del liceo A.Messedaglia ha predisposto uno strumento informatico agile ed efficace per l’analisi dei testi che sarà presentato in un apposito incontro. Inoltre il comitato si rende disponibile per affiancare i genitori delle altre scuole nella fase di lettura e analisi dei dati.

 Il progetto prevederà le seguenti fasi:

  • raccolta dati nelle singole classi
  • lettura e codificazione dei testi da parte dei genitori e degli insegnanti
  • confronto sui dati emersi
  • pubblicazione con la raccolta dei testi