"Se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico né in eccesso né in difetto, avremmo trovato la giusta strada per la salute".

Con questa affermazione di Ippocrate ( 460-377A.C.) si è aperto l'incontro tenuto dai dott. Filippini e Micchi dell'Associazione Medici Sportivi di Verona FMSI, a cui hanno partecipato gli studenti delle classi quarte. 

I relatori hanno evidenziato quanto gli studi recenti abbiano dimostrato la validità di questa affermazione, e di quanto i danni da sedentarietà siano di gran lunga maggiori sulla salute, intesa come benessere a 360 gradi, rispetto a quelli imputabili all'eccessiva attività sportiva.

Questa diventa insostituibile alleata al pari di un vero e proprio "farmaco" nell'evitare patologie o nel limitarne i danni qualora queste si siano instaurate.

IMG 20190112 WA0004