Ritardi alunni; permessi di entrata e-o uscita fuori orario; giustifica- zioni delle assenze. Norme di comportamento.

Apri il PDF

VERONA

Circ. n. 024/18/P Verona, 14 settembre 2017

AGLI STUDENTI
AI GENITORI
AI DOCENTI

OGGETTO: Ritardi alunni; permessi di entrata e/o uscita fuori orario; giustifica-
zioni delle assenze. Norme di comportamento.

Per consentire un sereno e civile rispetto delle regole ricordo che:
 Gli alunni potranno entrare a scuola (atrio) a partire dalle ore 7.50. Registrato
l’ingresso con il badge dovranno trovarsi in classe entro le ore 8.00 per consentire
l’ordinato avvio delle lezioni. Le porte d’ingresso verranno chiuse alle ore 8.00 e
ogni richiesta di entrata successiva verrà considerata ritardo da giustificare. Lo
studente che arriva dopo le 8.20 dovrà attendere nell’atrio l’inizio della seconda
ora. Le richieste di giustificazione dei ritardi vanno formulate sul libretto personale
e consegnate il giorno successivo all’insegnante della prima ora di lezione.
 La reiterata pratica dei ritardi ingiustificati verrà comunicata alla famiglia tramite
convocazione in Presidenza dell’alunno accompagnato dai genitori.
 I permessi permanenti di entrata e/o uscita fuori orario dovranno avere il carat-
tere di eccezionalità e saranno attentamente valutati dalla Presidenza che in-
formerà le famiglie delle decisioni prese. Le richieste vanno formulate sull’apposito
modulo, debitamente compilato, da ritirare presso la Segreteria o presso gli Ope-
ratori Scolastici per la Sede di Via dello Zappatore. I moduli devono essere ricon-
segnati entro il 30 Settembre p.v. In attesa della delibera sulla richiesta di per-
messo permanente, le richieste di permessi provvisori di entrata e/o uscita fuori
orario, vanno formulate sul libretto personale debitamente firmate dal genitore
(tali richieste possono essere per più giorni).
 Le richieste di ingresso posticipato (di norma non oltre le 9.55) devono essere
formulate sul libretto personale e consegnate al docente presente in classe (i ritar-
di con la dicitura questa assenza deve essere giustificata personalmente dal Diri-
gente Scolastico” devono pervenire al personale scolastico del primo piano per la
sede e dell’ingresso per la succursale).
 Le richieste di uscita anticipata (di norma non prima delle 10.50) devono essere
formulate sul libretto personale e consegnate al Collaboratore Scolastico del 1°
piano della sede centrale e dell’atrio di ingresso per Via dello Zappatore, entro il
giorno precedente (solo in via eccezionale e per gravi motivi saranno accettati
permessi di uscita anticipata il giorno stesso). Per i minorenni è necessario che sia
un genitore a venire a prendere il figlio. Se impossibilitato, il genitore apporrà la
firma che autorizza la scuola a far uscire lo studente da solo. Ogni ritardo o omis-
sione nella consegna avrà come conseguenza la non accettazione della richiesta
stessa. Dopo la firma del D.S., di un suo Collaboratore o di un suo delegato il li-
bretto sarà riconsegnato, in classe, allo studente interessato.
 La quinta giustificazione (come evidenziato dalla stampigliatura sul libretto) sarà
presentata al D.S., a un suo Collaboratore o a un suo delegato.
 Le assenze fino a cinque giorni sono giustificate dal docente della prima ora.
 Le richieste di giustificazione delle assenze superiori a cinque giorni, (compre-
se le festività) in caso di malattia, devono essere accompagnate da certificato me-
dico che attesti l’idoneità alla frequenza. Le assenze di durata superiore ai cin-
que giorni per motivi diversi delle quali si sia data preventiva comunicazione al do-
cente coordinatore di classe potranno essere giustificate anche senza presentazio-
ne di certificato medico.
Si richiama l’articolo 7 del Regolamento d’Istituto che prescrive comportamenti (linguag-
gio, abbigliamento, ecc.) adeguati all’istituzione scolastica.
In tutti gli spazi scolastici, compresi quelli esterni, è vietato fumare. Ai trasgressori sarà
comminata la sanzione prevista dalla legge.
Durante le ore di attività didattica è vietato tenere i cellulari accesi. In caso di trasgres-
sione sarà richiesto di spegnere il cellulare e l’insegnante comunicherà attraverso il libret-
to personale alla famiglia e, con nota sul registro, alla Presidenza tale inosservanza. Al ri-
petersi della trasgressione saranno presi adeguati provvedimenti disciplinari.
Agli studenti si richiedono rispetto e cura dell’ambiente scolastico. A tal fine sarà attuato
da parte della Dirigente un controllo degli ambienti e gli eventuali danni rilevati saranno
addebitati al responsabile e/o alla classe in aggiunta all’applicazione delle sanzioni disci-
plinari previste dal regolamento di disciplina.
E’ vietato consumare bevande in classe ed utilizzare i distributori durante il cambio
dell’ora.
Ringrazio gli studenti, i genitori, i docenti e il personale ATA per la collaborazione.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
(Prof.ssa Anna Capasso)


Alle classi Via Bertoni via dello Zappatore
Librone
Atti Portineria 1° piano