Modalità transitorie di verifica dell’adempimento dell’obbligo vaccinale - nuove indicazioni

Apri il PDF

VERONA


Circ. n.773/17/P
Verona, 24 agosto 2017
Ai genitori degli alunni infrasedicenni

OGGETTO: Modalità transitorie di verifica dell’adempimento dell’obbligo
vaccinale - nuove indicazioni

Si comunicano con la presente le nuove indicazioni fornite dal MIUR relativamente a
quanto in oggetto. Coloro i quali avessero già adempiuto alla comunicazione alla scuo-
la sulle vaccinazioni effettuate non devono ripresentare nulla, salva (nel caso sia stata
presentata una dichiarazione sostitutiva) la documentazione comprovante l adempi-
mento degli obblighi vaccinali entro il 10 marzo 2018.
Sino all anno scolastico 2018/2019, all obbligo di vaccinazione si adempie secondo le
indicazioni contenute nel calendario vaccinale nazionale relativo a ciascuna coorte di
nascita. Il calendario vaccinale è reperibile sul sito istituzionale del Ministero della Sa-
lute, al link: www.salute.gov.it/vaccini.
Adempimenti relativi agli obblighi vaccinali
I dirigenti scolastici, all atto dell iscrizione, richiedono ai genitori esercenti la respon-
sabilità genitoriale, ai tutori o ai soggetti affidatari dei minori fino a 16 anni, ivi com-
presi i minori stranieri non accompagnati, la presentazione di dichiarazioni o docu-
menti atti a comprovare l adempimento degli obblighi vaccinali.
Gli esercenti la responsabilità genitoriale potranno a tal fine presentare in alternativa:
a) una dichiarazione sostituiva resa ai sensi del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445,
da compilare utilizzando il modulo allegato.
b) idonea documentazione comprovante l effettuazione delle vaccinazioni obbliga-
torie (ad es. attestazione delle vaccinazioni effettuate rilasciata dall ASL compe-
tente o certificato vaccinale ugualmente rilasciato dall ASL competente o copia
del libretto vaccinale vidimato dall ASL; in quest ultimo caso, i genitori esercenti
la responsabilità genitoriale, i tutori o i soggetti affidatari dei minori fino a 16
anni dovranno verificare che la documentazione prodotta non contenga infor-
mazioni ulteriori oltre a quelle strettamente indispensabili per attestare l assol-
vimento degli adempimenti vaccinali previsti dal decreto-legge).
c) copia di formale richiesta di vaccinazione alla ASL territorialmente competente;
detta vaccinazione dovrà essere effettuata entro la fine dell anno scolastico di
cui trattasi. La presentazione della richiesta può essere eventualmente dichiara-
ta, in alternativa, avvalendosi dello stesso modello di dichiarazione sostitutiva di
cui al punto a).
In caso di esonero, omissione o differimento delle vaccinazioni, potranno essere pre-
sentati uno o più dei seguenti documenti, rilasciati dalle autorità sanitarie competenti:
a) attestazione del differimento o dell omissione delle vaccinazioni per motivi di salute
redatta dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta del Servizio Sa-
nitario Nazionale (art. 1, co. 3);

VERONA


b) attestazione di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale rilasciata
dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta del SSN o copia della
notifica di malattia infettiva rilasciata dalla azienda sanitaria locale competente ovvero
verificata con analisi sierologica (art. 1, co. 2).
Per l anno scolastico 2017-20181, la suddetta documentazione deve essere presentata
alle Istituzioni scolastiche di secondo grado entro il 31 ottobre 2017.
Si precisa che la documentazione di cui sopra deve essere acquisita, nei tempi sopra
indicati, anche per le alunne e gli alunni, le studentesse e gli studenti, già frequentanti
l istituzione scolastica.
La mancata presentazione della documentazione dovrà essere segnalata dai dirigenti
scolastici alla ASL territorialmente competente entro 10 giorni dai termini prima indi-
cati.
Per l anno scolastico 2017-2018, in caso di presentazione della dichiarazione sostituti-
va, la documentazione comprovante l adempimento degli obblighi vaccinali dovrà es-
sere consegnata all Istituzione scolastica entro il 10 marzo 2018.
La mancata presentazione della documentazione dovrà essere segnalata dai dirigenti
scolastici alla ASL territorialmente competente entro 10 giorni dai termini prima indi-
cati.
Per l anno scolastico 2018-2019, la documentazione dovrà essere prodotta dai genito-
ri, dai tutori o dai soggetti affidatari, all atto dell iscrizione del minore; in caso di pre-
sentazione della dichiarazione sostitutiva il termine per la consegna della documenta-
zione comprovante l adempimento degli obblighi vaccinali è fissato al 10 luglio 2018.
In caso di mancata osservanza della presentazione dell idonea documentazione entro i
termini stabiliti dalla legge sopra richiamati, il dirigente scolastico, o il responsabile del
servizio, nei successivi 10 giorni, effettua la segnalazione all azienda sanitaria locale
(art. 3, commi 2 e 3) al fine di attivare quanto previsto dall art. 1, co. 4. In ogni caso
la mancata presentazione della documentazione, nei termini previsti, non determina la
decadenza dell iscrizione né impedisce la partecipazione agli esami.
Al fine di informare le famiglie in merito all applicazione dei nuovi obblighi vaccinali, il
Ministero della Salute ha messo a disposizione il numero verde 1500 e un area dedica-
ta sul sito istituzionale all indirizzo www.salute.gov.it/vaccini.
Si allega il modulo per l’autocertificazione.
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
(Prof.ssa Anna Capasso)
Ai genitori interessati
Librone Via Bertoni Via dello Zappatore
Atti Portineria 1° piano


1
A decorrere dall anno scolastico 2019-2020, per le istituzioni scolastiche la procedura di acquisizione della documen-
tazione vaccinale sarà semplificata attraverso l invio degli elenchi degli iscritti a scuola alla ASL territorialmente compe-
tente come da art. 3-bis del citato decreto.

VERONA



DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
(ai sensi e per gli effetti di cui all art. 46 del D.P.R. n. 445/2000)

ANNO SCOLASTICO 2017-2018
(Il modulo deve essere compilato in ogni sua parte in stampatello maiuscolo)

Il/la sottoscritto/a
nato/a________________________ Nazione __ ________

il _____________, Codice fiscale _______________________________,

residente in Via/Piazza _____________________________ n. ___ CAP ______
Città _________________________ Provincia ______
Tel: _____________ Cell. _____________ e-mail ___________________,

in qualità di □ genitore □ tutore □ soggetto affidatario
di □ maschio □ femmina
nato/a________________________ Nazione __ ________

il _____________, Codice fiscale _______________________________,
ai sensi e per gli effetti del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con
modificazioni dalla legge n. 119 del 31 luglio 2017, sotto la propria responsabilità,
consapevole delle conseguenze penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere e fal-
sità negli atti, richiamate dall art. 76 D.P.R. n. 445 del 28.12.2000
DICHIARA
□ che al minore sono state effettuate le seguenti vaccinazioni:

TIPO di VACCINAZIONE SI NO
anti - epatite B
anti - tetano
anti - poliomielite
anti - difterite
anti - pertosse
anti - haemophilus influenziate tipo B
anti - morbillo
anti - rosolia
anti - parotite
anti - varicella (solo per i nati dal 2017)
anti - meningococco B*
anti - meningococco C*
anti - pneumococcica*
anti - rotavirus*
*non obbligatorie, gratuite per i minori di età compresa tra 0 e 16 anni


□ che ha richiesto all’azienda sanitaria locale di effettuare le vaccinazioni ob-

VERONA


bligatorie non attuate.
(apporre una crocetta sulle caselle interessate)

Il/la sottoscritto/a - nel caso in cui non abbia già provveduto - si impegna a con-
segnare, entro il 10 marzo 2018, la documentazione comprovante quanto di-
chiarato.

Verona, lì______________________


Firma
_____________________________


^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Ai sensi dell’articolo 38, d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, la dichiarazione è sottoscrit-
ta dall’interessato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritta e inviata
all’Ufficio competente unitamente a copia fotostatica, non autenticata, di un
documento di identità del sottoscrittore.
Ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante Codice in materia di
protezione dei dati personali”, i dati sopra riportati sono prescritti dalle disposizioni vi-
genti e, secondo quanto previsto dall’articolo 48 del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445,
saranno utilizzati esclusivamente per gli adempimenti richiesti dal decreto-legge 7
giugno 2017, n. 73.